loading...
  • Horsmanship musicale

    Horsmanship musicale

  • Corso di Musica e Cavalli a Les Hauts de Corsinge e HEM Geneve

    Corso di Musica e Cavalli a Les Hauts de Corsinge e HEM Geneve

  • Corso di Dressage, Musica and Cavalli alla Cavallerizza Bettoni, BS

    Corso di Dressage, Musica and Cavalli alla Cavallerizza Bettoni, BS

  • Corso di Dressage, Musica and Cavalli al SG Ranch

    Corso di Dressage, Musica and Cavalli al SG Ranch

  • Spettacolo di Musica e Cavalli a Ollomont

    Spettacolo di Musica e Cavalli a Ollomont

  • Corso di Musica e Cavalli a Corte Molon

    Corso di Musica e Cavalli a Corte Molon

  • Corso di Musica e Cavalli a Corte Molon

    Corso di Musica e Cavalli a Corte Molon

CORSO DI FORMAZIONE: Cavalli e Musica

Blog Post

per musicisti e per cavalieri

6 FINE SETTIMANA, 2022/2023

SCUOLA DI EQUITAZIONE, Monvicino AL, ITALIA

ISCRIVITI ORA

Posti limitati

Credits photo: Max Monticone Fotografo

MUSICA COME AMPLIFICATORE DELLA PROPRIOCEZIONE

Percorso di formazione all’equitazione attraverso la musica

 

Sperimentare la comunicazione musicale con un cavallo non è solo un'avventura incredibile!

L'equitazione con la musica dal vivo porta il tutto a un livello ancora più alto, perché la musica non è solo una deliziosa compagna di equitazione, ma soprattutto un amplificatore naturale della propriocezione delle miriadi di sensazioni che si provano in sella a un cavallo.

Questo è lo scopo del progetto:

sviluppare una connessione comunicativa più profonda con i cavalli attraverso la musica.

Perché?

Perché aiuta a sviluppare:

chiarezza nella comunicazione

la comprensione del potere di un gesto e di un'intenzione

l'empatia con l'interlocutore

la concentrazione in ciò che si fa

e molto altro, come la memorizzazione e l'improvvisazione...

 

Ci sono due campi di azione generali:

- Lavorare e sviluppare la consapevolezza in tutto ciò che riguarda la comunicazione con il cavallo in termini di ascolto e reazione empatica, nonché di linguaggio del corpo, utilizzando la musica come canale linguistico (semantico).

Ciò significa utilizzare il suono e l'"energia" della voce o di uno strumento musicale per chiedere al cavallo di interagire con la persona, ma anche utilizzare la musica per percepire, dare forma e fornire elementi di comunicazione. Questo è il caso, ad esempio, di quando si fa una domanda, si chiede attenzione, si innescano movimenti specifici, si danza con il cavallo e lo si ferma.

- Lavorare su tutti gli elementi estetici che collegano la musica e i movimenti del cavallo in una performance, dal ritmo alla geometria/forma di una frase e alla retorica di un balletto a cavallo, indagando nella storia di questa relazione a lungo termine.

Ciò significa comprendere e seguire le diverse andature di un cavallo, e seguire o proporre l'azione nello spazio, secondo un possibile piano di una coreografia così come nell'improvvisazione, sia nella musica che nell'equitazione.

Per raggiungere questi obbiettivi si propone di fare un percorso di sei incontri, nei quali si svilupperanno sei differenti tematiche, evidentemente interconnesse tra loro. In questi incontri, alcuni momenti verranno dedicati alla comprensione del mondo musicale, attraverso giochi ed esperienze pratiche, eventualmente rianalizzate dal punto di vista teorico. Verranno poi proposte attività che legano la musica all’equitazione, per sperimentare l’effetto amplificatore della musica sulla percezione del lavoro in equitazione.

Introduzione:

Quando necessario durante il corso si farà riferimento ai principi del metodo Helicona, in relazione all’equilibrio tra Contenuto e Forma, Emotivo e Razionale, Sopravvivenza e Pilota Automatico, in particolar modo nell’educazione del pensiero Analogico in equilibrio con il pensiero Analitico.

1. Empatia e Ascolto, Muoversi in Simpatia

In questo incontro si mette a paragone l’ascolto del cavallo con l’ascolto della musica. Ci si prefigge quindi di dare alcuni strumenti per la comprensione di come la musica sia in grado di muovere, mettendoli in relazione con l’ascolto del cavallo. Secondo la teoria del Dialogo Sonoro si toccano i punti di Matching e Pacing.

2. Comunicazione

Questo modulo propone di lavorare sull’azione propositiva come conseguenza dell’ascolto. Il termine secondo il Dialogo Sonoro è quello di Leading, secondo cui, guadagnata la fiducia, si può essere artefici di un cambiamento di rotta. La musica acquista un valore non solo in ricezione ma anche in produzione, e grazie alla comprensione delle sue caratteristiche diventa strumento da utilizzare nel momento opportuno.

3. Ritmo e Passi

In questo modulo si inizia a trasformare il processo empatico in un processo estetico, tramite l’associazione dei movimenti del cavallo, per loro natura cadenzati, ad dei movimenti musicali “organizzati”. Il lavoro è ancora a livello delle piccole cellule musicali in modo da associare ad ogni passo un suono.

4. Spazio e tempo.

Questo modulo si occupa di trasformare la cellula piccola in geometria e architettura. Il processo vuole quindi aumentare la sensibilità sulla lunghezza delle frasi e dei brani musicali, associandoli ad un percorso, ad una scelta estetica collegata ai concetti di Misura e Proporzione. Si possono pensare coreografie o semplicemente imparare a gestire lo spazio nella relazione tra musica, maneggio, proporzioni del cavallo.

5. Preludio e Cadenza.

In questo modulo occorre lavorare sulla comprensione dell’inizio la fine dell’azione. É questo un momento raffinato che richiede il giusto tempismo e la comprensione del “momento giusto”. Il preludio permette di sapere quando iniziare insieme alla musica o ad un altro partner. La cadenza musicale (intesa come momento conclusivo del brano) è il momento in cui si capisce quando fermarsi, e si termina insieme.

6. Energia

In questo modulo si lavora in maniera più raffinata sulla gestione dell’energia: Gli strumenti in mano alla musica possono veicolare la richiesta al cavallo di cercare sfumature diverse, come per esempio un passo più lungo, o più corto nella stessa andatura.

 

Le tematiche proposte hanno come intento:

  • L’aumento della prontezza percettiva delle dinamiche legate alla fisiologia propria e del cavallo

  • La pronta conseguente azione appropriata nel momento appropriato.

  • Sviluppo della sensibilità estetica che coinvolge corpo e mente

  • Lavorare sul processo evolutivo proprio e del cavallo, consapevoli che il risultato arriva nel momento giusto.

  • Lavorare sulla relazione uomo - musica - cavallo

Le tematiche di ogni incontro contengono spunti educativi trasversali che si possono presentare sotto prospettive differenti anche in più incontri. Per questo motivo, si invitano i partecipanti ad affrontare gli esercizi con spirito di ricerca e di curiosità, propri di chi vuole scoprire rimanendo in ascolto.

Il corso è così strutturato:

  • I corsi si svolgeranno nelle date comunicate dalla SIAEC a partire dal venerdì sera fino al primo pomeriggio della domenica.

  • Gli incontri sono conseguenti, quindi si accede al livello 2 solo dopo aver frequentato il livello 1.

  • I corsi vengono attivati con un numero minimo di 4 e un numero massimo di 8 persone/cavalli

  • L’attivazione di un corso conseguente avverrà non prima di 4 settimane, ma nuovi corsi dello stesso livello si possono attivare se vi sono iscrizioni sufficienti.

  • La sede SIAEC di Monvicino è il luogo principale dei corsi, ma qualora le iscrizioni avvenissero in maggioranza da un altro centro affiliato SIAEC, il corso può essere effettuato in altra sede.

  • I corsi sono distanziati per permettere ai partecipanti di esercitarsi tra uno stage e l’altro. Per coloro che lo desiderano è possibile richiedere, a particolari condizioni, il supporto di un operatore Helicona per facilitare il periodo di pratica.

  • La SIAEC rilascia alla fine del corso un attestato di partecipazione valido per gli aggiornamenti TEI.


 

Il corso include: training personale, utilizzo del cavallo, uso del maneggio.

 

 

Qui puoi trovare il nostro video sul progetto Pegamuse

We use cookies to give you the best online experience. By using our website you agree to our use of cookies in accordance with our cookie policy.

OK